III° DOMENICA di QUARESIMA – Domenica 7 Marzo 2021

«Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere»!
Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori dal tempio Giovanni 2, 15

Tempio dell’Amore
Gesù di Nazaret, tempio di Dio,
volto dell’Onnipotente,
insegnaci a credere nella tua presenza,
a scoprire nel tuo dono il dono del
Padre,
a vedere nelle tue parole e gesti
la sua tenerezza.

Insegnaci a credere non in ciò che cerchiamo,
ma in ciò che ci doni.
In te, sciolti da ogni vincolo e liberati da ogni idolo,
rendici tempio dell’Amore. Amen.

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Accompagniamo papa Francesco in visita all’Iraq
Dal 5 all’8 marzo 2021 papa Francesco visiterà il tormentato «Paese dei due
fiumi». Accogliendo l’invito della Repubblica dell’Iraq e della Chiesa
cattolica locale, papa Francesco compirà un viaggio apostolico nel suddetto
Paese, visitando Baghdad, la Piana di Ur, legata alla memoria di Abramo,
la città di Erbil, così come Mosul, Qaraqosh nella Piana di Ninive e Najaf.
È la prima volta che un Papa visita quella terra, dove la comunità cristiana
è radicata fin dai tempi apostolici, e dove vi sono piccole comunità, che
parlano la lingua di Gesù, l’aramaico. Queste comunità negli ultimi anni –
in particolare a partire dal 2014, quando una parte del Paese fu occupata
dal sedicente califfato dello Stato Islamico – si sono molto ridotte di
numero. Pare che oggi nella regione di Ninive ci siano circa 120.000
cristiani, mentre prima del 2003, vi vivevano più di un milione di cristiani.

BENIAMINO PIZZIOL VESCOVO DI VICENZA
Riconciliazione di più penitenti
con la confessione e l’assoluzione generale
Considerato quanto indicato dalla Penitenzieria Apostolica con la nota del 19 marzo 2020;
visti i cann. 961-962 CIC e i nn. 31-35 del Rito della Penitenza;
valutate le circostanze straordinarie in cui si trova anche la nostra Diocesi in questo
tempo di pandemia; con il presente

DECRETO

dispongo che nel periodo che va dal 22 al 31 marzo 2021 in Diocesi di Vicenza
possa essere impartita l’assoluzione a più penitenti insieme senza previa
confessione individuale, tenendo conto di quanto previsto dai nn. 60-63 del Rito
della Penitenza e alle condizioni di seguito riferite.
1)Si deve trattare di un momento celebrativo a sé stante rispetto all’Eucaristia;
2)Va assicurata un’adeguata catechesi e opera di formazione che metta in rilievo
la straordinarietà della forma adottata per il sacramento, il dono del perdono
e della misericordia di Dio, il senso del peccato e l’esigenza di una reale e continua
conversione;
3)I fedeli siano avvisati che per la validità dell’assoluzione sono necessari
il pentimento per i propri peccati e il proposito di confessare i peccati gravi
quando, superate le attuali circostanze, si potrà accedere alla confessione
individuale (cfr. can. 962 § 1 CIC);
4)Va proposta una soddisfazione che tutti dovra1mo fare;
5)Possono essere previste celebrazioni specifiche per adulti, e per ragazzi;
Prot. Gen.: 46/2021 Vicenza, dalla Curia vescovile, 3 marzo 2021
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

+ QUARESIMA RAGAZZI
La Croce della Pasqua: Di settimana in settimana invitiamo le famiglie (in
casa e come il gruppo di catechesi o della parrocchia) a preparare la formella
della croce con fantasia e vivere un momento di preghiera. Segui le istruzioni
e scarica i materiali da stampare dal sito quaresima.diocesi.vicenza.it

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

+ Ogni venerdì ore 20.45 su facebook
Parrocchia di San Giorgio in Bosco
Elide Siviero ci aiuta a pregare e a riflettere sul Vangelo della domenica
seguente di quaresima (la scorsa settimana oltre 370 visualizzazioni)
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

+ Sabato 13 marzo 2021, ore 15.00 – 16.00
NELLA PREGHIERA, RESPIRA LA VITA:
“S. GIUSEPPE CON CUORE DI PAPÁ” (“Patris corde”). online – Meet
Ci accompagnerà nella riflessione e nella preghiera d. Giandomenico Tamiozzo
a partire dalla lettera apostolica di papa Francesco.
Appuntamento online attraverso la piattaforma Meet
Ecco il link per partecipare all’incontro: https://meet.google.com/xvh-fdkt-csv

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
“Siamo mercanti del tempio se, usciti di Chiesa, continuiamo a calunniare,
sfruttare, derubare nostro fratello. Siamo mercanti del tempio se, usciti di
Chiesa, calpestiamo la giustizia, ricerchiamo guadagni, titoli, privilegi con
inganno e imbrogli. E siamo ancora mercanti del tempio se, usciti di Chiesa,
non siamo capaci di imboccare la strada della pulizia interiore, di onestà, di
giustizia, di attenzione al prossimo, di rispetto agli altri”.
(Papa Francesco)

Lo scricciolo e l’aquila (Andrea Panont)
Un giorno tutti gli animali, piccoli e grandi, furono invitati a partecipare ad una gara
di corsa.
Partecipò anche lo scricciolo, ma tutti lo deridevano per la sua piccolezza,
la sua fragilità. “Che presuntuoso!”. Lo tacciavano di presunzione perché,
così piccolo e insignificante, ardiva partecipare a una gara così importante;
ma lui, sorridente e spensierato, lasciava dire, lasciava ridere e deridere.
Un attimo prima dello sparo di partenza, si infilò inosservato tra le penne
delle ali del più veloce di tutti gli uccelli: l’aquila. Attese tutti al traguardo. Al
traguardo tutti udirono la notizia: “Primo lo scricciolo, primo lo scricciolo!”.
La vita terrena è uno stadio; è un tempo consentito da Dio per la corsa verso
il traguardo dell’eternità, il Paradiso: vince la corsa non chi possiede ottimo scatto,
mezzi velocissimi. Dice il salmista: “Dio non apprezza l’agile corsa dell’uomo”.
E il salmo continua: “chi si fida dei carri e chi dei cavalli…”, ma vince invece chi,
facendosi piccolo, scompare e s’annida tra le mani di Dio.
Se non diventerete come bambini, non entrerete…, non arriverete.
E’ bello pensare che nelle mani di Dio c’è posto per tutti: e chi si mette
nelle mani di Dio, è già arrivato.

************************************

Il vero tempio di Dio è il cuore umano, è l’esistenza di ogni persona.
Ma cosa e come siamo diventati? Terra sacra, terreno inviolabile, spazio
di Dio o garage, bazar ingarbugliato e difficile da disinfettare e bonificare?
Occorre interrogarsi che fine ha fatto la nostra vita nella sua interiorità.
Occorre bonificare, educare a comprendere il valore assoluto di ogni
cuore umano. Educare è come seminare: il frutto non è garantito e non
è immediato, ma se non si semina è certo che non ci sarà raccolto “
(Cardinale Maria Martini)