Domenica 14 Febbraio 2021 – San Valentino

Venivano a lui da ogni parte
La lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato Marco 1,42

Signore Gesù, medico di ogni cuore

Signore Gesù, medico
di ogni cuore e di ogni corpo,
insegnaci a guardare il mondo
con i tuoi stessi occhi,
ad amarlo con il tuo stesso cuore.
Liberi da ogni tranquillizzante senso di sicurezza
e pieni del tuo stesso Spirito,
spingici verso chi ha sete di vita,
rendici canali di salvezza,
seminatori di gesti e di parole che guariscono.
La vita che tu doni a noi, ogni giorno, diventi dono per il mondo.

Amen.

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

“Cari amici, la Quaresima è un tempo propizio affinché, attenti alla Parola
di Dio che ci invita alla conversione, rafforziamo in noi la compassione, ci
lasciamo interpellare dal dolore di chi soffre e non trova chi lo aiuta. È un
tempo in cui la compassione si concretizza nella solidarietà, nella cura.
«Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia» (Mt 5, 7)!”. (papa
Francesco, Messaggio per la campagna “Fraternità 2020” della Chiesa del Brasile)
Viviamo questi quaranta giorni scoprendo la Quaresima come
tempo favorevole. Preghiera, carità e digiuno sono gli appelli del
Signore per vivere conversione e fraternità
**********************************************************************************************************************

CELEBRAZIONE DELLE CENERI il 17 febbraio
Ore 15.00 a Lobia Messa con imposizione delle ceneri
Ore 15.00 a S. Giorgio liturgia della Parola con le ceneri
Ore 19.00 a Paviola Messa con imposizione delle ceneri
Ore 20.00 a S. Giorgio Messa con imposizione delle ceneri

Inizia il tempo della Quaresima: preghiera e solidarietà
per prepararsi alla Pasqua nel segno della

“Fratelli tutti”

Inizia mercoledì 17 febbraio con il rito semplice e austero delle Ceneri il tempo
della Quaresima.
Un tempo donato dalla Chiesa a tutti i fedeli per prepararsi alla celebrazione
della Pasqua rientrando in sé stessi, dedicando maggiore spazio alla
preghiera, alla meditazione e alla carità.

“Un pane per amor di Dio 2021”

La Diocesi rilancia per questa Quaresima la campagna Un pane per amor di
Dio, invitando le comunità, i gruppi o anche i singoli cristiani a scegliere uno
dei 9 microprogetti solidali indicati da Missio Vicenza.
A disposizione ci sono i “SALVADANAI” (da consegnare il giovedì santo),
ma c’è anche la possibilità di creare “in casa” la cassettina. Viene fornito il
modello/sagoma in pdf da ritagliare su cartoncini. Lo si trova sul sito della
Diocesi di Vicenza

Quaresima di Fraternità

Quaresima di fraternità è la grande Colletta “Un pane per amor di Dio” e
rappresenta il fondo primario al quale attingere per sostenere i tanti
missionari e missionarie, preti fidei donum e laici volontari, religiosi e
religiose in missione, nel loro servizio al Vangelo e ai poveri presso altre
Chiese, in varie parti del mondo. È SEGNO di FRATERNITÀ,
CONDIVISIONE, SOLIDARIETÀ e PARTECIPAZIONE CONCRETA
alla vita delle Chiese che ci sono sorelle. L’anno scorso, causa Covid, non c’è
stata la possibilità di fare la raccolta che ci ha sempre sostenuto in tutti
questi anni.

QUARESIMA RAGAZZI
La Croce della Pasqua: Di settimana in settimana invitiamo le famiglie (in
casa e come il gruppo di catechesi o della parrocchia) a preparare la formella
della croce con fantasia e vivere un momento di preghiera, magari collegandosi
come gruppo on-line. Segui le istruzioni e scarica i materiali da stampare dal
sito quaresima.diocesi.vicenza.it

Ogni venerdì ore 20.45 su facebook
Parrocchia di San Giorgio in Bosco

Elide Siviero ci aiuta a pregare e a riflettere sul Vangelo della domenica
seguente di Quaresima

Come sempre le proposte sono molte:
perché non approfittarne?
Buon cammino di Quaresima a tutti!

Si raccoglie ciò che si semina!
Un giovane ingegnere decise di impiegare un piccolo capitale in agricoltura e comprò un piccolo
campo in una pianura fertile. Dal momento che non era proprio esperto di coltivazioni, decise di
chiedere informazioni a un vecchio contadino che abitava nei pressi. «Hai visto, Battistin, il mio
campicello?». «Ma certo. Confina con i miei», rispose il vecchio. «Vorrei chiederti una cosa, Battistin:
credi che il mio campicello potrebbe darmi del buon orzo?».
«Orzo? No, signore mio, non credo che questo campo possa dare orzo. Da tanti anni vivo qui e non ho
mai visto orzo in questo campo». «E mais?», insistette il giovane. «Credi che il mio campicello possa
darmi del mais?».«Mais, figliolo? Non credo che possa dare mais. Per quanto ne so, potrebbe fornire
radici, cicorie, erba cipollina e meline acerbe. Ma mais no, non credo proprio». Benché sconcertato,
il giovane ingegnere replicò: «E soia? Mi potrebbe dare soia il campicello?». «Soia, dice? Non voglio
fare il menagramo, ma io non ho mai visto soia in questo campo. Al massimo, erba alta, un po’ di
rametti da bruciare, ombra per le mucche e qualche cespuglio di bacche, non di più».
Il giovane, stanco di ricevere sempre la stessa risposta, scrollò le spalle e disse: «Va bene, Battistin,
ti ringrazio per tutto quello che mi hai detto, ma voglio fare una prova. Seminerò del buon orzo e
vediamo che cosa succede!». Il vecchio contadino alzò gli occhi e, con un sorriso malizioso, disse:
«Ah, beh. Se lo semina… È tutta un’altra cosa, se lo semina!».
Oggi seminerò un sorriso, affinché la gioia cresca.
Oggi seminerò una parola di consolazione, per donare serenità.
Oggi seminerò un gesto di amore, perché l’amore domini.
Oggi seminerò una preghiera, affinché l’uomo sia più vicino a Dio.
Oggi seminerò parole e gesti di verità, per vincere la menzogna.
Oggi seminerò atti sereni, per collaborare con la pace.
Oggi seminerò un gesto pacifico, affinché i nervi saltino meno.
Oggi seminerò una buona lettura nel mio cuore, per la gioia del mio spirito.
Oggi seminerò giustizia nei miei gesti e nelle parole, affinché la verità trionfi.
Oggi seminerò un gesto di delicatezza, affinché la bontà si espanda.
Quaresima, tempo favorevole per seminare dei buoni semi!