SECONDA DOMENICA di AVVENTO – B – 6 Dicembre 2020

«Preparate la strada del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri»!
«Vi fu Giovanni, che battezzava nel deserto» (Marco 1,4)

Insegnaci la con-versione

Tu sei l’atteso, Signore Gesù:
colui che può riaccendere l’amore nei cuori;
colui che può riaprirci allo stupore della gratuità;
colui che può farci risentire il sapore dell’amore vero.
Libera il nostro cuore e la nostra vita
da tutto ciò che la ingombra e che toglie spazio all’attesa.
Insegnaci a voltarci verso di te, a tendere verso il tuo ritorno,
ad attendere il compimento di ogni promessa.
Insegnaci, Signore Gesù,
la conversione, il cambiamento di direzione,
perché, liberi e fiduciosi, possiamo preparare,
come Giovanni, la strada per accogliere te,
Salvatore dei popoli.
Vieni, Signore Gesù; vieni!

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

L’ANGELUS di PAPA FRANCESCO nella I a domenica di Avvento
Auguro a tutti voi una buona domenica e un buon cammino di Avvento.
Cerchiamo di ricavare del bene anche dalla situazione difficile che la
pandemia ci impone: maggiore sobrietà, attenzione discreta e rispettosa
ai vicini che possono avere bisogno, qualche momento di preghiera
fatto in famiglia con semplicità. Queste tre cose ci aiuteranno
tanto: maggiore sobrietà, attenzione discreta e rispettosa ai vicini che
possono avere bisogno e poi, tanto importante, qualche momento di
preghiera fatto in famiglia con semplicità.

 

Dal sussidio di preghiera proposta dalla diocesi
IN QUESTA SECONDA SETTIMANA DI AVVENTO VIVIAMO …
Scegliamo insieme come famiglia, un segno, un oggetto che sia essenziale per tutti.
Lo mettiamo al centro del tavolo, accanto alla candela dell’Avvento e ci raccontiamo
il perché è fondamentale per ciascuno di noi.
LITURGIA DELLA CASA
Una ghirlanda alla porta delle nostre case Una delle decorazioni natalizie più usata
per addobbare le case durante le feste di Natale è la ghirlanda di Natale,
tradizionalmente di forma rotonda e realizzata in legno, agrifoglio, stoffa e tanti altri
materiali. La ghirlanda ha una storia lontana, fin dai tempi antichi è stata simbolo di
vittoria: gli atleti venivano adornati di corone di alloro che venivano poi appese anche
alle porte di casa per segnalare le vittorie conseguite.
La ghirlanda di Natale è associata anche ad un aneddoto che riguarda Gesù. Una
vigilia di Natale, quando Gesù venne a benedire gli Alberi di Natale, notò che l’albero
di una casa era coperto da ragnatele, tessute da strani ragni. Quando benedisse
l’albero, Gesù trasformò le ragnatele in bellissime ghirlande d’oro e d’argento. Da
allora noi le usiamo per decorare i nostri abeti a Natale.

*************************************************************************************

la terza edizione del Messale Romano (i precedenti 1975 e 1983).
È stato Giovanni Paolo II° ad avviare nel 2000 la revisione del messale.
Cosa cambia?
Sostanzialmente nulla, almeno nell’essenza della celebrazione liturgica.
La struttura della Santa Messa resta invariata rispetto a quella che conosciamo da tempo.
Le modifiche interessano in particolar modo la riformulazione di alcuni testi liturgici, cambiati
per arrivare ad una maggiore aderenza al testo latino. Inoltre, per quanto riguarda la
celebrazione domenicale e in occasione delle solennità è raccomandato un maggior risalto
al canto.
Atto penitenziale
(Nel “Confesso”, si utilizza la terminologia “fratelli e sorelle”. Confesso a Dio
onnipotente e a voi, fratelli e sorelle, che ho molto peccato …. … gli angeli,
i santi e voi, fratelli e sorelle, di pregare per me il Signore Dio nostro.
Kyrie, eleison (Si dà priorità alla formula greca che richiama la misericordia del Signore.)
Kyrie, eleison. Christe, eleison. Kyrie, eleison.
Padre nostro
(Si utilizza la traduz. del testo biblico della versione ufficiale della Bibbia CEI 2008).
… come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla
tentazione, ma liberaci dal male.
Invito al banchetto (L’invito del sacerdote alla comunione riprende il testo di Ap 19,9
che invita al banchetto di nozze dell’Agnello. Ecco l’Agnello di Dio, ecco colui che
toglie i peccati del mondo. Beati gli invitati alla cena dell’Agnello.

*********************************************************

Anche giovedì 10 dicembre alle ore 20.45 Elide Siviero ci aiuterà a

entrare nella Liturgia della Parola della III a domenica di AVVENTO

facebook live “Parrocchia di San Giorgio in Bosco

Signore Gesù, salvatore del mondo, speranza che non ci deluderà mai,

abbi pietà di noi e liberaci da ogni male!

Ti preghiamo di vincere il flagello di questo virus, di guarire gli infermi,

di preservare i sani, di sostenere chi opera per la salute di tutti.

Mostraci il tuo volto di misericordia e salvaci nel tuo grande amore.

Te lo chiediamo per intercessione di Maria tua e nostra madre che

sempre ci accompagna.

 

ACCENDIAMO LA SECONDA CANDELA

8 Dicembre

Immacolata Concezione della B.V. Maria

Noi onoriamo il mistero del tuo privilegio,
il mistero della tua perfezione.
Tu sei la sola creatura umana
che per divino disegno
in virtù dei meriti di Cristo
unica sorgente della nostra salvezza
fosti preservata da ogni contagio della colpa originale

la sola in cui l’idea creatrice di Dio
si rispecchia fedelmente.
Tu sei immagine di Dio.
Dolcezza, profondità d’amore,
bellezza sono sul tuo volto luminoso e innocente.

Maria, noi ti preghiamo:
facci comprendere, desiderare possedere
in tranquillità la purezza dell’anima e del corpo
lo sguardo limpido che vede Dio.
O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.